armida_barelli

Beata Armida Barelli. Il lavoro di Indialogo

Individuare i luoghi dell’esperienza milanese di Armida Barelli e ripercorrerli per capirne il senso è l’obiettivo del nostro Progetto. La sua Beatificazione costituisce un richiamo alla riflessione per quanti si rifanno alla sua opera.

Ma è anche l’occasione per scoprire ed evidenziare l’attività di una giovane donna del Novecento che, a partire da un impegno ecclesiale, ha saputo dare slancio al ruolo femminile nell’ambito sociale e culturale diventando così un riferimento di grande valore civile per la sua città, e non solo.

Il percorso è interattivo, con clip realizzate da InDialogo per la regia di Simone Pizzi che attivano un QrCode: luogo di nascita e di battesimo di Armida; Arcivescovado ambrosiano, dove è stata incoraggiata per l’attività fra le giovani donne; via Sant’Agnese e Largo Gemelli, crogiuolo di progetti associativi e di Istituti secolari, la prima sede e l’attuale riferimento centrale dell’Università Cattolica. Infine il luogo dove l’Azione Cattolica svolge oggi la propria attività.

Il progetto a cura dell’Azione Cattolica Ambrosiana è stato realizzato in collaborazione con Cooperativa In Dialogo, Arcidiocesi di Milano, ISM, FAAP, Università Cattolica del Sacro Cuore, Azione Cattolica Italiana, Fondazione Cariplo e con il Patrocinio del Comune di Milano.


Pubblicato

in

da